Una carriera piena di ostacoli fino alla maglia azzurra a Chiba in Giappone
Micaela Bonessi prepara la seconda Maratonina: all’esordio nel 2009 corse in 1h18’46”

bonessi250Laureata con 110 e lode in politica del territorio all’Università degli studi di Trieste, la 34enne Micaela Bonessi, portacolori dell’Associazione Maratonina Udinese e specialista dei 3 mila metri siepi, ritorna a correre la mezza maratona e lo farà ancora nella corsa udinese del prossimo 21 settembre. L’atleta originaria di Ipplis, dopo una lunga e soddisfacente carriera agonistica passata tra pista e cross, a difesa dei colori della Libertas Udine, dell’Atletica Alto Friuli, dello Sterzing di Vipiteno, della Maratonina Udinese, un anno in prestito al Runner team 99 di Volpiano e il ritorno quest’anno alla Maratonina Udinese, si rimette dunque a calcare le strade, che probabilmente sarà il settore dove si dedicherà con maggior intensità da qui al futuro. Campionessa regionale in carica nella corsa campestre, detentrice del primato regionale sui 3 mila siepi (10’01”49), eletta atleta triveneta dell’anno 2010, un bagaglio di esperienze importanti anche nelle competizioni nazionali, seconda a Torino 2011 sui 3 mila siepi agli italiani e nello stesso anno argento ai tricolori indoor sulla stessa distanza ad Ancona, ha vinto con il personale di 9’18”76 sui 3 mila metri il meeting internazionale Idda e ha indossato per due volte la maglia azzurra ai campionati mondiali di corsa su strada a staffetta nel 2007 e nel 2010 a Chiba (Giappone) all'”Hanji Aoki Cup International Chiba Ekiden”.
L’atleta guarda al futuro con ottimismo e si appresta a disputare la seconda maratonina dell’anno. A Brugnera in primavera corse la distanza in 1h17’55” (seconda sul podio) e si prefigge di migliorare ancora il proprio limite. “Sarà la prima tappa di un percorso autunnale – ha detto la Bonessi – in cui mi dedicherò alle mezze maratone”.

BLSComunicato stampa
Alla Mezza di Udine anche il neonato BLS Run Team, gruppo legato alla Lega Friulana per il Cuore

Fb_SeidiudineseJPG
Ci sarà anche il gruppo Bls-Run Team, nato alcuni mesi fa in collaborazione con la “Lega Friulana per il Cuore”, alla prossima Maratonina Città di Udine. La Lega, presieduta dal dottor Fausto Borghi, ha pienamente condiviso l’iniziativa del gruppo, appoggiandola con entusiasmo. Bls sta per Basic Life Support, acronimo che contraddistingue le “manovre di supporto delle funzioni vitali di base”, da qui il nome del gruppo, che è composto da un manipolo di runners che, per mestiere, passione o cultura, sono abilitati alle manovre di rianimazione e defibrillazione.
Muniti di regolare tessera Fidal 2014 con varie società sportive regionali di appartenenza, alcuni lo fanno per mestiere, altri sono dei semplici volontari addestrati. Al di là di questo, tutti sono in grado di riconoscere e gestire precocemente i problemi derivanti da un eventuale arresto cardiaco.
L’obiettivo del gruppo di Gianni Stelitano, appassionato podista dell’Atletica 2000 Codroipo, è quella di portare a correre nelle varie competizioni i suoi ragazzi, riconoscibili da maglia e palloncini “dedicati” e che, in caso di bisogno, abbandonano la gara per soccorrere chi è in difficoltà.

Share This